Tutti i trucchi per viaggiare risparmiando

Per staccare la spina dalla caotica vita quotidiana, e mettersi alle spalle i problemi legati al lavoro ed allo studio, non c’è niente di meglio che salutare tutti e partire per un viaggio, per ricaricare le pile per qualche giorno.

Ovviamente per fare ciò, bisogna fare i conti con le proprie finanze, ma è possibile organizzare un viaggio risparmiando. Bastano pochi accorgimenti, un pizzico di lungimiranza e si possono risparmiare un bel po’ di euro per un viaggio nel Belpaese oppure fuori dai confini nazionali.

Uno dei consigli per viaggiare risparmiando è quello di prenotare con largo anticipo l’albergo ed il volo, oppure il traghetto o il treno. All’estero è una pratica molto diffusa, mentre in Italia, dove tendiamo ad essere più pigroni, ci riduciamo all’ultimo momento per prenotare, dovendo scegliere gli unici prezzi rimasti che sono abbastanza cari. Una buona soluzione per risparmiare è anche quella di acquistare un pacchetto comprensivo di volo più hotel, che garantisce uno sconto fino al 30% del prezzo finale.

A proposito di voli, non sempre prenotare andata e ritorno con la stessa compagnia aerea garantisce un risparmio. È quindi opportuno valutare tutte tariffe e scegliere quelle più convenienti, prenotando l’andata con una compagnia ed il ritorno con un’altra. Per quanto riguarda la destinazione, il mese di agosto è quello più indicato per prenotare viaggi nelle capitali. In quel periodo diminuiscono i viaggiatori business, quindi le tariffe alberghiere sono più economiche. È particolarmente vantaggioso anche visitare città invernali in estate e città estive in inverno.

Altro metodo molto diffuso di viaggio low-cost è l’Home Exchange, cioè uno scambio di casa con un’altra persona. La selezione viene effettuata da diversi siti specializzati, quindi si tratta di un sistema sicuro e garantito. La modalità è molto semplice: voi andate a vivere per qualche giorno nella casa di un’altra persona, e viceversa, un buon modo per risparmiare sull’alloggio.

Un altro sistema è quello di lavorare in cambio di un alloggio. Le persone che vi ospitano vi chiedono in cambio alcuni lavori che possono essere i più disparati: dal cameriere al muratore, dal pittore fino addirittura ad un informatico. È una pratica abbastanza simile all’House sitter, una sorta di lavoro che consiste nel badare alla casa (innaffiare piante, spolverare, pulire, curare animali domestici) in cambio dell’alloggio. Per tutte queste soluzioni di viaggio ci sono sul web appositi siti dove prendere le informazioni necessarie.

house sitter

Anche per gli amanti dei viaggi “on the road” esistono tante soluzioni economiche. Una di queste è il Coach Surfer, che chiede ospitalità ai membri del network, dormendo anche su divani o poltrone, ripromettendosi eventualmente in futuro di ricambiare il favore.

E che ne dite di dormire in aeroporto? Sembra un’assurdità in stile “The Terminal”, ma in fondo se ci pensate l’idea non è così peregrina, soprattutto se bisogna aspettare nello scalo solo qualche ora. Perché spendere soldi per una notte in albergo se si può aspettare in aeroporto? Certo la comodità non è il massimo, ma l’aeroporto è un luogo sicuro, controllato, con telecamere e bagni puliti. Se amate il modo di vivere spartano, è una soluzione che vi permetterà di risparmiare un bel po’ di euro.

dormire in aeroporto

Fate molta attenzione alle offerte last-minute che le compagnie di viaggio mettono a disposizione. Può capitare infatti che alcune persone siano costrette a disdire il volo o l’albergo. In quei casi ci sono dei posti vacanti che vengono rivenduti ad un prezzo molto più basso. Tenete sempre le antenne dritte su queste tipologie di offerte.

A proposito di disdetta viaggi, esistono delle assicurazioni che vi tutelano da qualsiasi imprevisto che può capitare poco prima di partire. Può succedere malauguratamente che per motivi personali siete costretti a rinunciare a quel viaggio tanto desiderato, quindi oltre a dire addio alla vostra vacanza perderete anche i soldi dati in anticipo. Stipulando un’assicurazione annullamento viaggio potrete recuperare tutta o una parte della cifra spesa per la vacanza. Molto pratica e funzionale anche l’assicurazione sanitaria all’estero, dove le spese per le cure mediche sono più care rispetto all’Italia.

A proposito dell'autore

Luca Terribili

Mi piace molto viaggiare ma le classiche mete da turista mi annoiano un po'. Ho sempre avuto una passione per i luoghi insoliti e le storie misteriose.

Lascia un commento