Orientarsi nel mondo delle assicurazioni viaggio

Viaggio deriva dal latino “viaticum”, vale a dire la provvista necessaria per partire. Ed in effetti quando ci si mette in viaggio si preparano le “provviste”, cioè cibo, vestiti e tutto ciò che ci serve quando siamo lontani da casa. Ma pensiamo proprio a tutto?

Prima, durante e dopo il viaggio, ci sono dietro l’angolo numerosi imprevisti che possono rendere la nostra vacanza un inferno, oppure addirittura farla saltare. Una pratica molto diffusa ultimamente è quella di sottoscrivere un’assicurazione viaggio, capace di coprire tutti gli imprevisti che possono capitare. Qualsiasi sia il motivo del vostro viaggio, e qualsiasi sia il mezzo di trasporto, potete affrontare tutti gli inconvenienti in totale relax.

Ma quale assicurazione viaggio bisogna scegliere? Quelle più comuni sono due: l’assicurazione annullamento viaggio e l’assicurazione sanitaria viaggio. Potrebbe sembrare una spesa superflua, ma non lo è soprattutto considerando che in Italia almeno un viaggio su 20 viene annullato per i più svariati motivi. È una percentuale abbastanza piccola, di cui però per il calcolo delle probabilità potreste far parte un giorno anche voi.

Senza assicurazione sanitaria dovete pagare di tasca vostra le spese mediche. E allora la cosa migliore da fare è confrontare le polizze e le offerte delle varie assicurazioni online, scegliendo quelle più convenienti e più adatte in base alle proprie esigenze. Diversi siti web offrono per chi è spesso in viaggio delle garanzie e dei preventivi molto convenienti per più trasferte.

L’assicurazione annullamento viaggio ha come obiettivo tutelare il cliente nel caso in cui succede qualche imprevisto che faccia saltare il viaggio. Oltre il danno la beffa: non solo dovrete rinunciare alla vacanza che avete sognato da tanto tempo, ma in più perderete anche quei soldi racimolati con tanto sacrificio. L’assicurazione, se il cliente per qualsiasi motivo personale non può più partire, si impegna a versargli la quota intera o parziale già pagata in anticipo. Naturalmente per potere ricevere il rimborso da parte dell’assicurazione devono esistere motivi validi ed inattaccabili per non partire.

Ogni assicurazione, sia online che privata, vi presenterà dei preventivi in base alle loro offerte che dovrete valutare bene scegliendo quelle più indicate. Fate attenzione a leggere bene tutti i massimali, le franchigie, le regole per l’attivazione delle coperture e tutte le clausole tipiche di un contratto di assicurazione annullamento viaggio.

Solitamente le assicurazioni online si fanno preferire a quelle tradizionali, sia perché hanno dei costi più contenuti sia perché sono molto più rapide potendo chiudere ogni operazione con pochi e semplici clic. In genere le spese per questa assicurazione non sono molte alte, quindi con una piccola cifra è possibile tutelarsi da qualsiasi evento inatteso che rischia invece di farvi perdere migliaia di euro.

Abbinata all’assicurazione annullamento viaggio, oppure singolarmente, è possibile attivare l’assicurazione sanitaria viaggio, altrettanto utile e funzionale. Può succedere malauguratamente che quando siete in viaggio capiti qualche malanno, un acciacco o qualche incidente che pregiudichi la vacanza. Rivolgersi ad una struttura medica al di fuori dei confini nazionali, senza un’assicurazione sanitaria, può costare davvero salato. Basti pensare che in alcuni ospedali della Gran Bretagna il ricovero di un solo giorno può arrivare addirittura a 500 sterline, vale a dire l’equivalente di 700 euro. Una spesa folle che si può evitare stipulando un’assicurazione sanitaria viaggio che in genere costa anche meno di un centinaio d’euro.

Partire senza assicurazione sanitaria rappresenta un rischio inutile che può compromettere la salute gravando notevolmente sulle proprie finanze. Anche in questo caso è sufficiente confrontare i preventivi delle varie assicurazioni online, leggere con attenzione tutte le clausole relative, ed infine stipulare una polizza su misura.

È opportuno fare un discorso a parte per gli Stati Uniti, composti da 50 stati federali che hanno un funzionamento decisamente diverso rispetto all’Italia. Se decidete di organizzare una vacanza negli States, è consigliabile sottoscrivere un’apposita assicurazione sanitaria viaggio per gli Stati Uniti, tutelandovi da un punto di vista sanitario. L’assicurazione si farà carico di tutte le spese mediche effettuate all’estero, oppure vi rimborserà una volta tornati in Italia.

A proposito dell'autore

Luca Terribili

Mi piace molto viaggiare ma le classiche mete da turista mi annoiano un po'. Ho sempre avuto una passione per i luoghi insoliti e le storie misteriose.

Lascia un commento