Case del cinema che esistono veramente

Molti film sono girati all’interno di studi cinematografici, ma qualche volta le produzioni si avventurano nel mondo reale per creare la magia della cinema. Alcune location immaginarie esistono davvero e sono fatte di mattoni e cemento.

È proprio il caso di dirlo: spesso la realtà supera la fantasia. Alcune di queste case possono essere addirittura visitate mentre altre sono residenze private, ma comunque si possono ammirare dall’esterno. Ne abbiamo selezionate 15, buona lettura!

Batman – Villa Wayne

La casa di Batman

Nell’universo DC Comics, la villa di Bruce Wayne è situata alla periferia di Gotham City, una rappresentazione fantasiosa di New York. Nei film girati da Tim Burton, Batman e Batman il ritorno, gli esterni furono girati a Knebworth House, una villa in stile gotico a nord di Londra.

Joel Schumacher per Batman Forever e Batman & Robin scelse il Webb Institute di Glen Cove, nello stato di New York.

Per quanto riguarda la trilogia di Christopher Nolan, in Batman Begins la villa è ambientata nelle Mentmore Towers nel Buckinghamshire, in Gran Bretagna. Nel corso del film, la residenza viene completamente distrutta da un incendio appiccato dalla Setta delle ombre guidata da Ra’s al Ghul. E infatti nel seguito, Il cavaliere Oscuro, Bruce Wayne è costretto a soggiornare nell’attico della sua Fondazione.

Nell’ultimo film, Il cavaliere oscuro – Il ritorno, la villa è stata completamente ricostruita e per l’ambientazione fu scelta Wollaton Hall, una casa di campagna vicino Nottingham.

Iron Man – La casa di Tony Stark

La villa di Tony Stark in Iron Man

La Stark Mansion è un moderno edificio di proprietà del miliardario, genio, filantropo, Tony Stark. Nei primi due film Tony ci vive da solo, coadiuvato dal sistema operativo JARVIS e dall’assistente personale Pepper Potts. Nel terzo capitolo Pepper si trasferisce stabilmente nella Stark Mansion, fino a quando non viene completamente distrutta da un attacco missilistico ordinato dal villain di turno, Aldrich Killian.

Nella realtà, la villa si trova a La Jolla, vicino a San Diego, e non a Malibu come raccontato nei film. Questa splendida villa di 3000 metri quadrati è stata costruita nel 2007 secondo il progetto dell’architetto Wallace Cunningham. È composta interamente da vetro e cemento, con una vista spettacolare sulla Torrey Pines State Reserve. All’interno della dimora si trovano quattro camere da letto, sei bagni, un teatro circolare, un ascensore di vetro, un garage sotterraneo e una palestra sul tetto.

X Men – La scuola per giovani mutanti

La scuola per giovani mutanti

La X-Mansion è un’elegante villa di proprietà del professor Charles Xavier. Nel film X Men – L’inizio, s’intuisce che Charles vive con la madre e la cameriera, fino a quando non fa la sua comparsa Raven (Mystica) che si stabilirà nella residenza per gli anni a venire.

Durante i fatti narrati in Giorni di un futuro passato, scopriamo che poco prima della Guerra in Vietnam, la villa è stata trasformata in una scuola per giovani mutanti, destinazione d’uso che avrà per gli eventi successivi.

La residenza viene completamente distrutta da Havok, che tenta di ostacolare Apocalisse e i suoi cavalieri intenti a rapire Xavier, provocando però una tremenda esplosione. Solo il provvidenziale intervento di QuickSilver evita la strage. Alla fine dello stesso film, la villa viene completamente ricostruita, grazie ai poteri di Magneto e Jean Grey.

Per il primo film, Bryan Singer scelse di ambientare le riprese esterne a Casa Loma, una villa in stile neogotico nel centro di Toronto. Casa Loma è stata costruita tra il 1911 e il 1914 come residenza privata del finanziere Sir Henry Mill Pellatt, per poi essere trasformata in un museo.

Tutti i film successivi (compreso Deadpool) sono ambientati nel Castello di Hatley, sull’Isola di Vancouver. Dal 1995 il castello e la relativa tenuta sono stati adibiti a museo.

Harry Potter – Hogwarts

Hogwarts

La Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts è l’ambientazione principale della saga di Harry Potter. Il castello è arroccato sopra la scogliera che domina il Lago Nero e può essere raggiunta agevolmente con il treno “Espresso di Hogwarts” che parte dalla stazione di King’s Cross a Londra, al binario 9 ¾.

Per ambientare Hogwarts è stato usato il castello di Alnwick, ubicato nell’omonima città, nella regione inglese del Northumberland. Il castello di Alnwick è secondo per ampiezza solo al castello di Windsor e fu costruito nel 1096 da Yves de Vescy, barone di Alnwick.

I Goonies – La casa della famiglia Walsh

La casa dei Goonies

Film cult degli anni 80, I Goonies! La casa di Mikey Walsh e suo fratello Brandon si trova ad Astoria, in Oregon. Fu costruita nel 1896 in una zona popolare della cittadina. Qui vi ha vissuto un falegname locale fino al 1925.

È stata venduta un paio di volte prima di essere acquistata da un fan sfegatato del film che l’ha completamente restaurata. Si tratta sempre di una residenza privata, ma in un modo o nell’altro si è trasformata in un’attrazione turistica. Non sarà molto felice il suo proprietario, che vorrebbe un po’ di privacy e poter parcheggiare la macchina nel suo vialetto.

Sex and the city – L’appartamento di Carrie Bradshaw

L'appartamento di Carrie BradshawCarrie Bradshaw, la protagonista della serie televisiva Sex and the city, viveva in un delizioso appartamentino che esiste veramente. Si trova in Perry Street 66, nel quartiere di West Village a New York.

In realtà, per tutte le sei stagioni e per i due films, sono stati utilizzati solo gli esterni. Gli interni sono in realtà delle ricostruzioni realizzate negli studi di registrazione.

Se stavate pensando di acquistarlo, mi dispiace deludervi, perché qualcuno se l’è già accaparrato, pagando quasi 10 milioni di dollari. Tra l’altro l’attuale proprietario è molto geloso della sua privacy e ha attaccato un cartello dove invita i visitatori a non sedersi sui gradini e non scattare fotografie.

Shining – Overlook Hotel

Overlook Hotel di ShiningChi non si ricorda la scena dove il piccolo Danny percorre con il suo triciclo i corridoi dell’Overlook Hotel? Forse non tutti sanno che Stephen King s’inspirò allo Stanley Hotel, un albergo in stile neo-georgiano a Estes Park, in Colorado. Si pensa che lo Stanley Hotel sia infestato dai fantasmi, soprattutto nella sala da ballo. Il personale ha riferito di aver sentito rumori

di una festa, per poi scoprire che non c’era nessuno. Alcuni riferiscono di aver sentito anche il pianoforte e si suppone che a suonarlo sia la moglie di FreeLan O. Stanley.

Le riprese del fim di Stanley Kubrick furono effettuate al Timberline Lodge, un albergo-rifugio nella contea di Clackamas in Oregon. La struttura è stata costruita sul lato sud del monte Hood, a ben 1817 metri d’altezza.

1408 – Dolphin Hotel

1408Il film è ambientato al Dolphin Hotel, ubicato al 2254 di Lexington Street, New York City. In realtà si tratta del Roosevelt Hotel che si trova all’angolo tra la 45th Street e Madison Avenue. Anche in questo caso la location è servita solo per le riprese esterne, mentre il resto del film è stato girato in Inghilterra.

Una curiosità, ci sono molti riferimenti al numero 13 per tutta la durata del film. La stanza maledetta è la 1408, se sommiamo tutti i numeri otteniamo 13. Mentre salgono in ascensore, Samuel L. Jackson confessa a John Cusack che il 13° piano non esiste. La 1408 si trova al 14° piano, quindi tecnicamente è il 13°. Sulla chiave della stanza è incisa la cifra 6214, la cui somma fa ancora 13. E infine la prima morte nella 1408 è avvenuta nel 1912…. 1+9+1+2 = 13.

Ritorno al futuro – La casa dei McFly

Ritorno al futuroSecondo i fatti narrati in Ritorno al Futuro, la casa dei McFly si trova al 9303 di Lyon Drive, nell’immaginaria cittadina di Hill Valley, in California. Si tratta di un’abitazione molto modesta, dove Marty vive insieme ai genitori George e Lorena, e i suoi due fratelli, Dave e Linda.

Una volta che Marty ha cambiato il passato, si è poi svegliato in una casa pulita e moderna. Non c’erano più i bidoni della spazzatura lungo il vialetto e l’aspetto esterno sembrava di alto valore. Erano cambiate anche le macchine parcheggiate, da una Chevrolet Nova caricata su un carro attrezzi ad una BMW 733i nel vialetto e una Toyota 4X4 nel garage.

Nella realtà, l’indirizzo rimane 9303 ma la strada è Roslyndale Avenue, Arleta, California. Forse fu scelta per la presenza dei tralicci elettrici, a sottolineare l’importanza dell’elettricità per i viaggi nel tempo con la DeLorean.

Scarface – La villa di Tony Montana

La villa di Tony Montana

La villa di Tony Montana non si trova a Miami, ma a Santa Barbara, in California. È stata acquistata da un miliardario russo che poi ha deciso di metterla nuovamente sul mercato, ad un prezzo di 35 milioni di dollari.

Purtroppo per lui, nessuno ha voluto acquistare la villa, soprattutto a quel prezzo. La richiesta è scesa fino a 12.26 milioni di dollari e i riferimenti a Scarface sono stati cancellati dall’annuncio. E finalmente è comparso un acquirente interessato.

Blade Runner – L’appartamento di Deckard

Ennis House

Ennis House è una villa unifamiliare nel quartiere Los Feliz di Los Angeles. È stata progettata dall’architetto Frank Lloyd Wright che si è ispirato agli antichi templi Maya. La sua struttura particolare ha attratto molti registi della vicina Hollywood.

È stata usata infatti per le riprese di Buffy, Karate Kid, Black Rain e tante altre produzioni. Ma il fim più famoso ambientato a Ennis House è sicuramente Blade Runner. Per il celebre film di Ridley Scott fu usato solo l’esterno, mentre l’appartamento di Deckard fu ricreato nella Warner Brothers.

Die Hard – Nakatomi Plaza

Fox PlazaIl Nakatomi Plaza, dove Bruce Willis affronta i cattivi, si trova al 2121 di Avenue of the Stars. In realtà si tratta del Fox Plaza, la sede a Los Angeles della Twentieth Century Fox.

Se vi ricordate il film (in italiano Trappola di Cristallo), alcuni piani erano ancora in costruzione e in effetti durante le riprese, l’edificio non era ancora completato.

Il Fox Plaza è stato usato anche per altri film prodotti dalla Twentieth Century Fox, come Airheads, Speed e Fight Club.

Ghostbuster – La stazione dei pompieri

Ghostbusters HD

Nei due Ghostbusters, il quartier generale degli Acchiappafantasmi si trova nel nel quartiere di TriBeCa, al numero 14 di North Moore Street, all’angolo con Varick Street. Si tratta della sede della Hook & Ladder 8.

Per le riprese degli interni è stata utilizzata un’altra stazione dei pompieri, la Fire Station 23 di Los Angeles, utilizzata anche per le riprese di The Mask e Grosso guaio a Chinatown. La stazione 23 è stata dimessa nel 1960 per essere trasformata in un museo culturale.

Robocop – La sede dell’OCP

OCP HDRobocop è ambientato in una futuristica Detroit, ma in realtà le riprese sono state girate a Pittsburgh e Dallas. La sede centrale della spietata OCP (Omni Consumer Product) è in realtà il Municipio di Dallas.

Per far apparire l’edificio più alto, fu utilizzata una specifica tecnica in post produzione, il matte painting.

Anche la sala del consiglio, dove ED 209 si dimostra essere un totale fallimento nel trattare con una minaccia armata, è ambientata a Dallas, più precisamente all’ultimo piano della Renaissance Tower, al 1201 di Elm Street, sede di uno studio legale. La stanza fu scelta per la suggestiva vista sulla città.

Mamma ho perso l’aereo – La casa di Kevin

Mamma ho perso l'aereoLa casa dove la famiglia McCallister lascia il piccolo Kevin si trova nell’Illinois ed è stata venduta nel 2012 per 1,85 milioni di dollari.

Chissà se Maclaulay Culkin ha fatto un’offerta…

A proposito dell'autore

Luca Terribili

Mi piace molto viaggiare ma le classiche mete da turista mi annoiano un po'. Ho sempre avuto una passione per i luoghi insoliti e le storie misteriose.

Lascia un commento